Summer Exhibition at RA

A rendere vivace l’estate londinese sicuramente c’è la SUMMER EXHIBITION che si svolge durante i tre mesi estivi ogni anno dal 1769 presso la Royal Academy of Art  sita sulla Piccadilly road.

Questa rassegna, risulta essere una delle poche exhibition, ma forse l’unica al mondo ad ospitare nelle sue maestose gallerie  un numero di opere elevatissimo e quasi tutte acquistabili.

Probabilmente la prima fiera mondiale dell’arte contemporanea.

Ma facciamo un passo indietro.

Una piccola curiosità riguardo la storia di questa rassegna. Così giusto per capirci e arricchirci con qualcosa in più.

La Royal Academy istituì la Summer Exhibition nel lontano 1769 affinché venisse salvaguardata la pratica artistica effettuata durante l’anno accademico ed esposta al pubblico a fine anno. Inizialmente la mostra prevedeva una specie di gara tra artisti, ovvero studenti della Royal Academy, utile a testare e mostrare le proprie abilità apprese durante l’anno agli occhi dei visitatori. Tra questi artisti si riconosco Raynolds, Turner e Constable tra i più famosi e conosciuti nel panorama artistico mondiale.

Image-1

Vi lascio qui  il link del trailer del film “Turner” dove appunto ci sono scene riguardarti la Summer Exhibition agli esordi, davvero un capolavoro.

Ad oggi la Summer Exhibition racchiude una miriade di opere che vanno dalla fotografia d’autore, al classico dipinto, alla parete ospitante insegne luminose, ad installazioni sospese per aria .

La Summer Exhibition  è molto imprevedibile, spazia tra sculture futuristiche alternate ad opere classicheggianti disposte con quella sottile logica da farti sembrare tutto come se fosse in continuità .

Come se ogni dipinto, ogni opera fosse legata a quella immediatamente successiva,  pur essendo incompatibili sia come tema che come stile.

Image-2Image-3

È una mostra che sorprende molto, stimola la  fantasia, la curiosità di conoscere più a fondo un artista capire il perché di quella scelta, di quei colori e di quelle forme .

Ti si riempiono gli occhi di colori miscelati a forme molto spesso bizzarre e inaspettate come un grande copertone imbevuto di colore, colonne create con pile di libri, svariati modellini architettonici e tele di varia misura che catturano la tua attenzione ad ogni passo che fai.

Image-4Image-6

Adoro questa Exhibition, sarà perché spesso ci trovo opere di grandi artisti che stimo moltissimo e seguo come Kiefer, in mostra quest`anno con una tela immensamente bella o le tanto chiacchierate opere pop di Allen Jones, ma soprattutto perché hai modo di conoscere nuovi artisti contemporanei e talentuosi. Uno di questi, che ho potuto conoscere e ammirare la scorsa edizione, lo scorso maggio durante la Print Fair ( sempre alla Royal Academy) e anche in questa Summer Exhibition è  Michael Craig Martin  che mi ha letteralmente rapita con la sua arte concettuale. Le sue opere cosi lineari e minimali con quei colori che risaltano e spaziano dal magenta, al turchese, al giallo, al blu catturano la tua attenzione ancor prima di varcare la soglia della sala che le ospita.

Ed e` subito amore!

Image-8
Anselm Kiefer
Image-9
Allen Jones
Image-7
Michael Craig Martin (in basso a destra)

A chi ci vive, a chi è di passaggio, a chi è semplicemente curioso ed appassionato d`arte consiglio di visitare questa mostra aperta al pubblico dal 13 giugno al 21 agosto.

Have a good reading 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *