Dalla raffinatezza di Notting Hill alla vivacità di Portobello road.

Spesso siamo abituati ad associare Notting Hill all’omonimo film, all’intensa storia d’amore che ancora aleggia tra le strade di questo quartiere residenziale nel cuore di Londra.

Notting Hill  è un quartiere appartenente a Kensington and Chelsea molto elegante, romantico, sognatore ma al contempo d’impatto, pieno di energia, colorato e saturo di odori che ti accompagnano fino alla fine di Portobello Road, che ospita da tantissimi anni, uno dei mercati più importanti e interessanti della città : Portobello Market.

Le sue strade sono adornate da maestose case vittoriane, di un bianco quasi accecante che ti portano simpaticamente a meditare strategie per possederne una con quel pizzico di invidia per chi vi risiede. Con tanto di giardino e vista su Holland Park, cavoli chi non rosicherebbe un pochetto? ehehehe

Proseguendo però a riempirci gli occhi di colori sono le mews house, sono le famose casette a schiera variopinte. Un invito a nozze per gli amanti della fotografia. Ce ne sono di tutti i tipi, di tutte le tonalità. Dai colori più vivaci a quelli pastello che tanto vanno di voga in questo momento. Spesso si creano file davanti ad ogni porticina per poterla fotografare dall’angolazione più originale e simpatica per poi postarla immediatamente su Instagram ( si, lo faccio anche io e mi trovate come @gluco_nica ).

Notting Hill  è variegata e riesce ad accontentare i gusti di tutti, ma proprio tutti. Ricco di ristoranti, fish&chips, un elevato numero di librerie. Non a caso protagonista del film è proprio ” The travel book co.”, una simpatica libreria dalla facciata blu mare, piccola e accogliente con quell’odore di carta stampata che non vorresti mai abbandonare.(Qui l’indirizzo per i più curiosi : 13-15 Blenheim Crescent, Londra, UK )

Molto significante è il lato artistico-culturale che offre questo quartiere. Interessanti gallerie d’arte indipendenti si incastrano tra botteghe di antiquariato,shops di vario genere e negozi di musica. Tra questi vi segnalo quella che ho preferito, Graffik Gallery, dedicato all’arte contemporanea e all’urban art.

Bizzarro ma davvero interessante è invece il Museum of Brands, Packaging and Advertising . All’interno troverete oltre  12.000 oggetti esposti, un viaggio su come si è evoluta la storia del consumismo, attraverso le pubblicità.

Quando decidiamo di visitare Notting Hill è tappa obbligata, se non il punto focale del tour, Portobello road. La via di accesso a questo quartiere così elegante, quanto vintage ma molto alla mano.

Portobello road è un micro ambiente affascinante. Sembra di essere in un paesino quasi fatato, con le casette a schiera di diverso colore non troppo alte, la musica proveniente dagli strumenti dei talentuosi artisti di strada, i negozietti piccoli e stracolmi di souvenir, di oggetti che vanno dall’antiquariato a pezzi da collezione fino all’abbigliamento vintage e ricercato.

La passeggiata per questo importante e famoso mercato così, diventa piacevole e travolgente soprattutto per chi ha il fiuto per gli affari, per gli appassionati a cui piace accaparrarsi l’oggetto più unico, prezioso e ricco di storia, per chi semplicemente ama frugare tra le bancarelle cariche di cianfrusaglie.

 

 

Diventa così piacevole e rilassante Notting Hill, con i suoi angoli dallo stile bucolico, la costante musica e i sorrisi di chi cerca di venderti il suo prodotto tipico tra i vari stand che attraversano Portobello road, per circa 3 km.

Qui inoltre si tiene in estate il più grande street festival d’Europa e il tanto conosciuto Carnevale Caraibico, della durata di una settimana e che ogni anno porta migliaia di persone a visitarlo. Dal 1961 infatti, gli immigrati sud americani  non perdono l’occasione di organizzare e costruire carri variopinti e sgargianti, musica e costumi che sfilano per tutto il quartiere.

Notting Hill è facile da raggiungere. Con la metro, in particolare con la District Line, la Circle Line e la Central Line scendendo a Notting Hill Gate o tramite Circle Line e Hammersmith & City Line scendendo a Ladbroke Grove. Ma anche in Bus o a piedi se vi trovate nei pressi di Holland Park.

Voi ci siete stati? Vi è piaciuto? Fatemi sapere un pò!

A presto 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *